Sei in: Homepage | INFORMAZIONI | Attività libero professionale | Attività Libero Professionale - Ricoveri

Attività Libero Professionale - Ricoveri

L'Azienda Socio Sanitaria Territoriale “ASST” di Bergamo Est di Seriate, per i pazienti che ne fanno richiesta e che hanno individuato direttamente il PROFESSIONISTA di fiducia, garantisce la possibilità di essere trattati in Libera Professione durante il ricovero ospedaliero e con oneri riferiti alla degenza parzialmente a carico del S.S.N.

L'attività libero professionale non sostituisce ma integra la normale attività di istituto e viene svolta al di fuori del normale orario di servizio.

Sedi

Viene svolta negli spazi aziendali nell'ambito delle aree di degenza medica, chirurgica e riabilitativa, presso i Presidi Ospedalieri di Seriate, Alzano Lombardo, Gazzaniga, Piario e Lovere.

Orari e programmazione

Per la gestione di attività chirurgiche la programmazione del ricovero avverrà tenendo conto delle liste di attesa comuni alle altre attività previste nel blocco operatorio, con i livelli di priorità previsti per la medesima condizione clinica, anche prevedendo la disponibilità di spazi di programmazione di intervento integrativi e ulteriori, in fasce orarie marginali e incrementali sull'attività ordinaria (pre-serali e giornate prefestive).

Sono individuati dal professionista di fiducia i membri dell'èquipe medica.

Il personale delle professioni sanitarie impegnato nelle attività intraoperatorie per il supporto sanitario specifico sarà quello previsto nella normale programmazione dell'attività.

Il personale di reparto presterà, nei limiti del normale impegno di servizio, le attività assistenziali anche nei confronti dei pazienti ricoverati in regime di libera professione.

 

Vincoli

Professionista che ha titolo all'esercizio della libera professione in regime di ricovero è quello che ha optato, nei modi e termini previsti dall'Azienda, per il rapporto di esclusività con l'A.S.S.T.

L'attività libero-professionale in regime di ricovero e prestata di norma nella disciplina e limitatamente alle prestazioni erogate in regime ordinario dalla struttura di appartenenza.

 

Limiti

Non posono essere erogate in regime di libera professione:

  •  i ricoveri nei servizi di emergenza e di terapia intensiva, nelle unità coronariche e nei servizi di rianimazione;
  •  i ricoveri erogati per attività di emodialisi.

Conseguentemente, rimangono esclusi dal regime di ricovero in libera professione:

  •   i ricoveri di pazienti in condizioni di urgenza/emergenza;
  •   i ricoveri di pazienti che richiedono livelli di assistenza intensiva.

 

Informazioni utili

 

rmazioni utili

 Il professionista scelto dall'utente, titolare delle specifica attività gestita in regime di libera-professione di ricovero, è l'interfaccia diretta e fiduciaria con il paziente e provvede:

  • alla programmazione del ricovero e di quanto necessario alla sua corretta gestione clinica, ivi comprese le attività di visita medica quotidiana, prescrizioni diagnostiche, terapeutiche e farmacologiche e delle procedutre di dimissione al termine del ricovero (fermo restando che per tutte le attività di cui sopra in urgenza l'Azienda garantisce con il suo opersonale e la sua organizzazione tutto quanto necessario);
  • alla definizione del proprio “ONORARIO PROFESSIONALE”, cui si aggiungeranno le quote riservate agli eventuali professionisti necessari alla erogazione della prestazione in èquipe (dirigenti medici, coordinatori, infermieri di sala).

L'utente che presenta richiesta di ricovero in regime libero-professionale deve essere informato dei tariffari in vigore e dell'onere totale presunto della prestazione posto a suo carico. A tal fine, il Professionista richiesto della prestazione avrà cura di trasmettere all'ufficio libera professione aziendale tutte le informazioni necessarie alla compilazione del corretto preventivo di spesa.

Gli onorari addebitati da parte di professionisti ESTERNI conseguenti ad eventuali altre prestazioni richieste ed atutorizzate dal paziente (consulti proposti dal medico o dall'èquipe) sono direttamente a carico del paziente stesso. Eventuali prestazioni richieste dal paziente ma non rientranti nel ciclo di cura programmato sono addebitate separatamente. Ogni altra prestazione che non venga esplicitamente richiesta in regime libero-professionale, ivi comprese le consulenze INTERNE eventualmente necessarie, non comporta addebito alcuno in quanto dovuta nell'ambito dell'attività istituzionale.

Nessun onere aggiuntivo può essere posto a carico del paziente quando, in seguito all'insorgere di complicazioni nel quadro clinico, lo stesso debba essere trasferito in unità di terapia intensiva ovvero necessiti di ulteriori prestazioni non programmate.

 

Prenotazione

La prenotazione del ricovero in regime di libera professione è effettuata direttamente presso il coordinatore infermieristico dell'unità operativa (reparto) o dell'area di degenza nella quale è richiesto il ricovero.

L'Ufficio Aziendale Libera Professione (telefono 035/3063825) sentito il Dirigente richiesto della prestazione, compila il preventivo di spesa ed acquisisce preventivamente al ricovero l'accettazione scritta delle condizioni economiche relative alla degenza da parte del paziente o di un suo legale rappresentante.

L'utente, altresì, in sede di pre-ricovero può effettuare anche la scelta del TRATTAMENTO ALBERGHIERO DIFFERENZIATO mediante la compilazione e sottoscrizione di apposito modulo e la relativa quota, se richiesta e usufruita, sarà separatamente fatturata.

 

Compensi e tariffe

La tariffa delle prestazioni di ricovero con onere di degenza parzialmente a carico del S.S.N. e individuazione del PROFESSIONISTA di fiducia, risulta così composta:

  • ONORARIO PROFESSIONALE definito in base alla richiesta economica formulata dal professionista scelto dall'utente per la gestione complessiva delle attività di sua competenza connesse al ricovero e per la propria prestazione in qualità di primo opratore cui si aggiungono gli importi previsti a copertura dei compensi per l'èquipe di supporto (dirigenti medici ed altre professioni sanitarie);
  • COSTO DEL RICOVERO corrispondente all'importo necessario per integrare la parte di tariffa DRG prevista a carico del S.S.N.

All'atto del ricovero il paziente effettua un pagamento in acconto pari al 30% dell'onere presunto a suo carico.

All'atto della dimissione il professionista interessato che ha effettuato la prestazione, indica il DRG definitivo, la durata della degenza, nonché tutte le altre eventuali prestazioni aggiuntive erogate.

A conclusione della degenza l'Azienda tramite l'Ufficio Aziendale Libera Professione procede alla fatturazione delle restanti competenze dovute mediante emissione di apposita fattura, che il paziente provvederà a saldare con bonifico bancario sul conto di tesoreria aziendale, nei termini e nei modi riportati sulla fattura stessa.

La rinuncia totale o parziale all'onorario da parte dei dirigenti medici non determina modificazioni nell'entità delle somme dovute all'Azienda o agli altri soggetti che non abbiano espressamente rinunciato alle proprie spettanze.

 

Tariffe

La tariffa per prestazioni di ricovero varia in relazione all'area di afferenza della prestazione stessa ed in particolare se la stessa è riferita all'area CHIRURGICA, all'area INTERNISTICA o all'area RIABILITATIVA.

Per l'area CHIRURGICA sono stati ipotizzati 4 gruppi di classificazione delle attività:

    gruppo 1 “altissima chirurgia”

    gruppo 2 “alta chirurgia”

    gruppo 3 “media chirurgia”

    gruppo 4 “bassa chirurgia”

Per l'area NON CHIRURGICA sono stati ipotizzati 3 gruppi di classificazione delle attività:

    gruppo 1 “area medica”

    gruppo 2 “area ribilitative e neuromotoria”

    gruppo 3 “area riabilitativa geriatrica”

Cliccando sul gruppo(sia chirurgico che non chirurgico) è possibile visualizzare per ciascuno il costo presunto  per singolo e specifico “INTERVENTO” distinto per specialità in area CHIRURGICA che per singola “DEGENZA” in area NON CHIRURGICA. 

ultima modifica 29 settembre 2016